il progetto e le persone

Esserenza (essere+essenza) è un gioco di parole, e il gioco è la maniera in cui i bambini esplorano il mondo per fare le proprie esperienze, per afferrare la propria esistenza esprimendo se stessi il più liberamente possibile per conoscersi, provare, approfondire, imparare,…
Ed il gioco è il modo in cui noi adulti possiamo ricordarci di non smettere mai di fare tutto ciò per la nostra evoluzione.
Allora il gioco ESSERE+ESSENZA= ESSERENZA, perché il gioco ci ricorda che queste due entità di noi stessi devono essere sempre insieme, l’una per intervenire nella manifestazione dell’altra, perché così siamo fatti: l’emanazione della creazione pura, la nostra vera natura divina declinata nel quotidiano, nell’esperienza di tutti i giorni.


COME?
ESSERENZA vuole essere un portale, (sia in rete che simbolico),  un luogo di passaggio, un luogo di azioni, di incontri; l’opportunità di incrociare saperi, conoscere modalità, esperienze già fatte e di farne di nuove, ESSENZIALI.

Laboratori, workshops, seminari corsi, professionisti e scenari in grado di accogliere attività e persone.

Lo scopo è acquisire alcuni degli  strumenti creativi per comprendere e segnare i percorsi della propria esistenza.

Le persone

…e con

Marilena Adamo

Francesco Diella

Simona Martini

Luca Sartini

Maurizio Turchet

Elena Carafa

Personalitá eclettica nasce come designer ed artista, lavorando a stretto contatto con la creatività dei bambini fondando nel 2004 l’Associazione culturale ProgettoQualeGioco.
È  yoga e ayurveda terapeuta,  specializzata nell’ambito dell’alimentazione naturale e ayurvedica (Ahar) e coadiuva percorsi di sviluppo personale e auto conoscenza, pratiche del benessere e cura della persona;  è stata allieva del maestro Swami Joythimayananda.
Pubblicista, curatrice e autrice di testi per lo yoga e l’Ayurveda il suo ultimo lavoro é come coautrice del manuale/ricettario  AYURVEGAN per Macro edizioni. Dice spesso: “La nostra vita è la più grande opera d’arte”.

Antonia Baruffi

Doveva fare il medico, poi l’artista o la formatrice… ha messo tutto insieme prendendo le cose da un altro punto di vista. Lei organizza, armonizza e semplifica attraverso la sua attitudine ad amare pazzamente ogni cosa che fa ed ogni persona che incontra…per ora si dice che è organizating & marketing manager.

Sem Galbiati

E’ stato sindaco, poi studioso di medicine antiche, terapista ayurvedico, consulente aziendale. Dice di sé – La poca consapevolezza che ha diretto una parte della mia vita mi ha portato in luoghi dove non sarei mai andato spontaneamente, ed in quegli ambiti il mio divenire mi ha fatto consumare ogni singola sensazione; oggi la coscienza di ciò che è stato, lo studio unito all’esperienza, la chiarezza della direzione, mi invitano a contribuire al benessere e alla salute di ogni singola persona.-


Essere è l’identità che abbiamo in questo mondo, il disegno che ci siamo proposti prima della nostra nascita e che si dice abbiamo scelto di svolgere in un dato  luogo, in un dato contesto.
Quella frazione di spazio/tempo che percorriamo per far sì che la nostra “essenza” possa fare esperienza, possa evolversi.

Essenza é l’entità più profonda di noi, quella che non segue le regole dello spazio e del tempo, quella che è il riflesso o una parte di un qualcosa al di là dell’ “essere”. Quella che per qualche ragione ci è quasi del tutto sconosciuta, quella parte che sempre più stiamo omettendo da noi stessi in questo tempo storico; qualcuno la chiama anima, qualcuno atman, chi il sé. Comunque la si voglia chiamare, é la parte sublime, eccelsa, perfetta dell’essere umano, qualcuno ancora la chiama Dio.
Ce ne allontaniamo poiché pensiamo che non ci appartenga, poiché siamo delusi dalle religioni e dai credo, poiché abbiamo la necessità di diventare fervidi seguaci di maestri e santoni o più semplicemente perchè non abbiamo tempo